Versione accessibile
Mappa del sito
 Home » La Chiesa Tuscolana » La storia » Cronologia dei Vescovi 

Cronologia dei Vescovi   versione testuale

Agli albori della sua storia, la città di Tuscolo apparteneva alla diocesi suburbicaria di Labico Quintanense e quindi i suoi rappresentanti ecclesiastici avevano il titolo di "vescovi labicani". Con il rifiorire del centro urbano, grazie principalmente alla costante opera dei Conti di Tuscolo, l'importanza religiosa aumentò a tal punto che si iniziò ad aggiungere "tuscolano" al titolo preesistente.

I vescovi tuscolani, nella veste di suburbicari, facevano parte del collegio cardinalizio e godevano di diversi privilegi: seguivano immediatamente il pontefice nei cortei, firmavano i documenti ufficiali subito dopo di esso, erano gli unici elettori del papa, lo sostituivano nelle funzioni in San Giovanni in Laterano ed ottennero, dopo la distruzione della città di Tuscolo nel 1191, una sede ed una Cattedrale in Roma, S. Maria in Monasterio, conservando il titolo su Frascati e sulle località dipendenti, più o meno coincidenti con quelle attuali. Tuttavia la loro presenza nel territorio era alquanto sporadica e l'azione pastorale piuttosto scarsa. Viceversa, potendo contare su cospicue elemosine, data la ricchezza della zona, costellata di ville appartenenti alle famiglie più potenti, la diocesi godette del privilegio di chiese e palazzi riccamente decorati e dotati di suppellettili preziose.

Durante il papato di Paolo III Farnese (1534-49), la sede e la Cattedrale vennero trasferite ufficialmente a Frascati (1538), ma il primo vescovo che iniziò ad abitare stabilmente la "Rocca" fu il Duca di York e soltanto nel 1761.

Papa Giovanni XXIII (1958-63), stabilì infine che dall'aprile del 1962 le diocesi suburbicarie avessero un cardinale che ne conservasse il titolo, ma senza l'impegno pastorale, mentre la direzione e la cura delle diocesi veniva affidata "pleno jure" ad un vescovo residenziale.

© 2010 - Diocesi di Frascati 
Piazza Paolo III, 10 - 00044 Frascati (RM) - CF: 92002840582 - Tel./Fax: (+039) 06.942.04.67