Versione accessibile
Mappa del sito
 Home » La Chiesa Tuscolana » La storia » Cronologia dei Vescovi » Periodo 1523-1959 » FRANCESCO PIGNATELLI (1724-1725) 

FRANCESCO PIGNATELLI (1724-1725)   versione testuale

Nacque a Napoli il 6 febbraio del 1651 o del 1652, come scrivono l'Enciclopedia Cattolica e l'Archivio della cattedrale, dalla nobile famiglia Pignatelli di Monteleone. Era nipote di Innocenzo XII (1691-1700). In giovane etÓ entr˛ nell'ordine dei Teatini (1669). Si laure˛ in teologia e la insegn˛ sia a Roma, che a Madrid. Nel 1683 venne nominato arcivescovo di Taranto. Per il vantaggio spirituale di quella Chiesa, si circond˛ di uomini dotti e santi e in loro compagnia visit˛, pi¨ volte, la diocesi. Profuse danaro ai poveri e fu un cultore dell'ospitalitÓ. Fece restaurare il palazzo arcivescovile e rifece, si pu˛ dire dalle fondamenta, il seminario in cui promosse le scienze e i buoni costumi. Successivamente lo zio Innocenzo XII lo mand˛, nel 1700, nunzio in Polonia, ove compose lo scisma dei Ruteni. Nel 1702 fu trasferito a Napoli, come arcivescovo, da Clemente XI (1700-21), che, nel 1703, lo elev˛ alla porpora cardinalizia con il titolo presbiteriale di S. Pietro e Marcellino. A Napoli govern˛ santamente la diocesi, ampli˛ il seminario, fond˛ un monastero per le donne penitenti, celebr˛ il Sinodo, istituý un collegio per i novelli convertiti. Predic˛ assiduamente sia al clero che al popolo. Il 13 giugno 1724 pass˛ alla Chiesa di Frascati, dopo essere passato all'ordine dei vescovi. L'11 novembre 1725 pass˛ alla chiesa di Porto e S. Rufina. Morý a Napoli il 5 dicembre 1734. Fu, sepolto nella chiesa dei Santi Apostoli, nella cappella della Concezione, fatta erigere da lui stesso. Il Guarnacci lo riporta al vol. II pag. 4
ę 2010 - Diocesi di Frascatiá
Piazza Paolo III, 10 - 00044 Frascati (RM) - CF: 92002840582 - Tel./Fax: (+039) 06.942.04.67